La maldicenza insiste, batte la lingua sul tamburo, fino a dire che un assessore è una carogna di sicuro perché ha il portafoglio troppo, troppo vicino al buco del culo.

 

"Le chiacchiere possono uccidere".

Nonostante il recente monito di papa Francesco, i quotidiani cittadini e nazionali campano da mesi su illazioni, maldicenze, calunnie e false accuse costruite ad arte per distruggere mediaticamente gli uomini dell'amministrazione guidata da Tosi.

"Qui c'è qualcuno che, con la scusa di fare giornalismo investigativo, sta cercando di distruggere politicamente una persona che ritiene un avversario", gli fa giustamente eco il sindaco Tosi.

Il sindaco e l'ex vicesindaco vengono spesso descritti come compagni di prebende e molti veronesi pensano in cuor loro, peccando gravemente, che non s'è mai visto al mondo un agnello accompagnarsi con un lupo, tantomeno per 7 lunghi anni.

Sappiamo tutti quanto l'animo umano sia malvagio e quanto l'invidia porti a distorcere e a falsificare i dati della realtà.

L'attico dei coniugi Giacino, benedetto a suo tempo dal presule veronese, svolgeva l'encomiabile funzione di avvicinare le anime dei due sposini al cielo. Questa è la semplice verità e il vescovo ne è buon testimone.

L'ex vicesindaco era compagno di partito di Roberto Formigoni e seguiva le sue orme sui difficili pendii della rinuncia e della povertà. I pochi euro prelevati ogni mese dal suo conto corrente lo testimoniano in maniera inoppugnabile.

La sua signora, che non voleva essere da meno, pare avesse rinunciato anche ai piaceri della carne e sembra conducesse una vita di ristrettezze o forse aspirava semplicemente ad un girovita stretto - questo non si è ben capito.

Che dire poi dei prezzolati pennivendoli, che per anni hanno incensato - un giorno si e l'altro anche - l'allora rampante assessore all'urbanistica, illustrando ed esaltando sulle pagine dei quotidiani locali i suoi innumerevoli e magnificenti progetti, e che adesso sembrano divertirsi a deturpare in tutte le maniere l'immagine radiosa da loro stessi creata?

Una vergogna! Un comportamento che grida vendetta al cospetto di Dio, quel Dio cosi vicino all'attico degli sfortunati sposini e così lontano dai cuori di pietra dei veronesi.

 

Contenuti correlati

La giornata del seme
La giornata del seme Sabato 14 marzo 2015, dalle 900 alle 18.00, presso il CSF Stimmatini Via Cavalcaselle Giovanni Battista, 20 - Verona (zona Ponte Crencano lato Adige).Una giorna... 1752 views Mario Spezia
Ma casa nostra è troppo piccola.
Ma casa nostra è troppo piccola. Ospitiamo un interessante articolo apparso su Tuttolibri - La Stampa, Sabato 9 maggio..Siamo diventati così, piatti, senza profondità, sottili lamine di luce su... 1910 views marco_aime
L'Orso del Pilandro
L'Orso del Pilandro Con due interventi successivi sono stati eliminati tutti gli alberi e le siepi che contornavano la strada del Pilandro, distruggendo un ambiente amato ed apprez... 2831 views Mario Spezia
Usque tandem
Usque tandem Quanto dovremo aspettare ancora per vedere realizzato appieno il nostro incubo di una notte di mezza estate' Le macchine parcheggiate negli arcovoli dell' Arena... 1920 views Mario Spezia
Incontro con Riccardo Petrella sui Beni Comuni
Incontro con Riccardo Petrella sui Beni Comuni LUNEDI' 31 ottobre alle ore 20,30 nel Monastero di Sezano, aperto a tutti. Da luglio i rappresentanti dei comitati e delle associazioni veronesi "Cost... 1389 views Mario Spezia
Il valore delle regole
Il valore delle regole La successione regolare delle stagioni, il fatto che ogni mattina il sole si alzi e ogni sera tramonti, rendono possibile la vita sul nostro pianeta. Si parla a... 2807 views Mario Spezia
SP 6 della Valpantena. Recepite le proposte del CiViVi.
SP 6 della Valpantena. Recepite le proposte del CiViVi. Recepite le proposte del CiViVi nel nuovo progetto, che prevede la riqualificazione della strada esistente e la salvaguardia della pista ciclabile e della sede ... 1630 views marta_fischer
Terra e contadini. Niente intermediari
Terra e contadini. Niente intermediari Convegno molto interessante e partecipato. Per difendere agricoltura e ambiente la via delineata da Francia e Portogallo non prevede l'intermediazione dei polit... 2003 views Michele Bottari