Le macerie della scuola materna non seppelliscono solo l'informazione veronese, ma anche l'amor proprio delle maestre.

Sarà che ancora mi tormenta la morte di  Vito Scafidi, un nostro figlio consegnato alla scuola di Rivoli, e ritornato  morto per un controsoffitto. Sarà che questa morte di un ragazzo nel fiore  degli anni la sento come la morte procurata da un paese che fa acqua da tutte  le parti. Sarà quel che volete, ma la vicenda della scuola materna lesa da  crolli mi fa inorridire.

Mi fa inorridire come l'Arena riesca a non  raccontarla, con versioni diverse e discordanti accostate nel paginone.  Questo è un modo classico per ingenerare confusione, per creare  disinformazione.

Vergogna, diciamoglielo a questi che ormai fanno solo servaggio! Paradossalmente, emerge bene il cinismo del sindaco, che quando  vuole minimizza: cinque cretini per Tommasoli, quattro disgraziati per  l'occhio leso di Francesca Ambrosi, e adesso un pannello, uno solo. Come se ci  volessero grandi numeri per far male! Ma già, si sa, a lui vien comodo contare le pisciate dei barboni, per quelle ci ha il naso fino.

Ma,  ma... Ma quelle che mi mettono veramente a disagio sono le maestre, per lo  meno quelle che rilasciano dichiarazioni alla medesima Arena. Anche loro  minimizzano, pur essendo vissute e vivendo in un asilo trincea, transennato.

E questo gli viene da descriverlo come normale! Peggio, la peggio cosa di tutte:  aggiungono che ogni giorno controllavano le infiltrazioni d'acqua. Mica se  c'era la carta igienica o il banco pulito, ma, avete sentito, le infiltrazioni  d'acqua. Come se queste fossero cose controllabili da occhi ingenui, non  professionali. L'acqua, si sa, s'infila dappertutto e si nasconde.

Ma si  rendono conto di quello che dicono? L'hanno fatto di loro spontanea volontà,  gli è stato chiesto, oppure l'hanno fatto per disperazione, non ricevendo ciò  che gli spetta di diritto, a loro e ai bimbi: un luogo sano, a  norma.

Davvero vi chiedo di fare arrivare un cenno di critica a questa  persone, che non so se ammalate di servilismo, di paura, di irresponsabilità,  o di tutto insieme.

Contenuti correlati

Librarti
Librarti MANIFESTAZIONE SULLA PICCOLA EDITORIA con collettiva d'arte visiva ispirata al libro.coop. di Pedemonteapertura e presentazione collettiva con la partecipazione... 936 views redazione
TOUR SEGRETI 2014
TOUR SEGRETI 2014 Il programma completo di 6 itinerari in Valpolicella tra pubblico e privato. Occorre prenotarsi al 349 8073064.mercoledì 2 LUGLIOore 19.00 • mx 20 personeG... 862 views Mario Spezia
La Verona che sognamo
La Verona che sognamo Sabato 7 marzo ore 9.30 tutti al Polo Zanotto per il Convegno sulla mobilità.Da molti anni a Verona i temi della mobilità sono affrontati dando la priorità all'... 893 views Mario Spezia
Nuove richieste di referendum sul traforo.
Nuove richieste di referendum sul traforo. Eminenti personalità della scienza e della cultura presentano 5 nuovi quesiti referendari.Un gruppo di personalità veronesi ha deciso di presentare in Comune 5 ... 1086 views redazione
Nel centenario della nascita di Sandro Ruffo
Nel centenario della nascita di Sandro Ruffo Sabato 13 febbraio 2016, alle ore 16.00, presso la Sala Conferenze del Museo di Storia Naturale verrà presentato il volume - Le opere di Sandro Ruffo nel centen... 1071 views Mario Spezia
Perché dovremmo andare a votare?
Perché dovremmo andare a votare? Anomalia italiana: nessun partito si mostra per quello che è. FdI pretende di non essere fascista, la Lega si dichiara a giorni alterni estremista o moderata, B... 127 views Mario Spezia
Fiera del vestire sostenibile
Fiera del vestire sostenibile I Gruppi di Acquisto Solidale della provincia di Verona organizzano un momento di visibilità per un modo diverso di intendere l'economia e il vestire. Domenica ... 895 views intergas_veronese
Papè Satàn, Papè Satàn aleppe!
Papè Satàn, Papè Satàn aleppe! Secondo Ceresani, capo di gabinetto del ministro Fontana, i cambiamenti climatici sono causati da Satana.I Ministri e capi di gabinetto del governo giallo-verde... 2779 views dartagnan