Si presenta con questo titolo l'ultimo numero di IL CACCIATORE ITALIANO, organo ufficiale di Federcaccia. L'intera pubblicazione tenta, malamente, di accreditare i cacciatori come "veri ambientalisti". Peccato che l'Europa abbia ripetutamente emesso provvedimenti d'infrazione contro l'Italia per la caccia illegale alle specie protette.

Andiamo per enunciati fedelmente riprodotti dall'opuscolo di Federcaccia:



  • E' cambiata la legge sulla caccia 157 del '92. Con la pubblicazione sulla gazzetta ufficiale sono vigenti le modifiche apportate alla legge sulla caccia. Viene modificata l'attività di catttura ai fini di richiamo, l'utilizzo di armi e fucili, i divieti. Si va verso una generale liberalizzazione.


  • Nella 47° assemblea nazionale di Federcaccia il presidente Dall'Olio ha rivolto un pubblico ringraziamento al capogruppo PD Luigi Zanda, a Luciano Rossi, al presidente del Consiglio Matteo Renzi e agli altri senatori per l'attenzione dimostrata alla caccia nonché all'importanza anche dal punto di vista economico che questa riveste.


  • I buoni sarebbero Legambiente e Arcicaccia, che hanno sottoscritto un accordo di collaborazione con Federcaccia. I cattivi sono la LIPU e le altre associazioni ambientaliste che da sempre combattono una dura lotta contro le pratiche illegali dei cacciatori, spesso protetti da leggi ad hoc approvate a tempo di record dalle Regioni, soprattutto Veneto e Lombardia, ma anche Puglia, Toscana, Lazio e Liguria.


  • Dialogo costruttivo tra Face e Birdlife in Europa, al contrario di quanto avviene in Italia fra le associazioni venatorie e la rappresentante di Birdlife, ovvero la Lipu, chiusa (fortunatamente) a qualsiasi confronto ed apertamente abolizionista. (Sembrano sfuggire ai cacciatori le motivazioni reali di questo diverso atteggiamento, poi citate di sfuggita a fine articolo dal presidente Dall'Olio).


  • Antonio Morabito, responsabile nazionale fauna di Legambiente, ha sottolineato che la caccia non è tra le principali minacce per l'ambiente e che cacciatori e ambientalisti hanno la responsabilità di guidare il cambiamento per la tutela del patrimonio comune da consegnare alle future generazioni.


  • Secondo i cacciatori a minacciare la biodiversità sarebbero il consumo di suolo, le infrastrutture viarie, l'urbanizzazione, le modalità agricole e forestali monocolturali intensive, meccanizzate, con eccessivo utilizzo di chimica e non attente all'ambiente!!!


  • Per sviluppare la ruralità e mantenerla in equilibrio la caccia è indispensabile.


  • I cacciatori vorrebbero in sostanza far passare il principio che la caccia, operando una selezione sui selvatici, di fatto rappresenta un importante fattore di salvaguardia e di preservazione della biodiversità. Sembra che Legambiente e Arcicaccia, siano disposte ad avvalorare questo principio.


  • Federcaccia propone la realizzazione di una filiera della carne di selvaggina, dove la caccia è "fornitrice" di un alimento sano e naturale, sempre più richiesto da una larga fetta della società sensibile a questi temi, favorendo anche nuove opportunità di lavoro.




Lo stesso Dall'Olio ammette che: "La distanza tra il nostro paese e il resto dell'Europa è tanta. Quando è stata scritta la 157 (legge sulla caccia, ora modificata) la direttiva Uccelli era già in vigore, ma non ne abbiamo tenuto conto. E le conseguenze le conosciamo (provvedimenti di infrazione). Stessa cosa con le deroghe, le cui regole sono state per anni ignorate, così come sono stati ignorati i richiami crescenti provenienti dalla comunità Europea. Non è che così facendo si sia arrestata l'emorragia dei cacciatori"

Conclude mettendo in guardia i soci di Federcaccia: "Un altro rischio viene dalla riapertura in senso restrittivo della direttiva "Armi" che colpirebbe inevitabilmente i cacciatori. Su questo dobbiamo lavorare insieme, per creare quella rete di rapporti e di lobby che finora questo paese non ha saputo esprimere"!!!

NB in corsivo note della redazione.

NB L'opuscolo Il Cacciatore contiene 30 pagine (su 98) di pubblicità di armi, proiettili, accessori per armi.

Contenuti correlati

Come si formano i buchi neri
Come si formano i buchi neri Panta rei, ovvero “La morte di una stella”.Il prof. Giorgio Cecchetto, noto per la la sua brillante militanza nelle aule del liceo Fracastoro, introduce alcuni ... 5086 views giorgio_cecchetto
Molte specie. Un solo Pianeta. Un unico futuro.
Molte specie. Un solo Pianeta. Un unico futuro. Si celebra il 5 giugno in tutto il mondo la Giornata mondiale dell'ambiente, il World enviroment day, istituita dall'Onu per ricordare la Conferenza di Stoccolm... 1365 views Mario Spezia
Lucciole! (Metafore astrali)
Lucciole! (Metafore astrali) Prima che anche il ricordo svanisca.I secolo DC.Gaio Plinio Secondo, Naturalis Historia Libro XVIII, 250-253*Alla fine di questo periodo si seminano il panico e... 2758 views dallo
Parco dello Scalo per Verona Sud
Parco dello Scalo per Verona Sud Sabato 22 ottobre ore 14.30 grande manifestazione cittadina dal piazzale della Stazione a Piazza Bra. Il Comitato di Verona Sud presenterà il progetto di un par... 2699 views Mario Spezia
Gli zingari vanno eliminati
Gli zingari vanno eliminati Con 34 voti a favore e 12 contrari il Consiglio regionale del Veneto ha approvato il Progetto di legge per l'abrogazione della Legge regionale n.54/1989 "Interv... 3921 views Mario Spezia
Veramente.org si rinnova e avvia la  partnership con riusa.eu
Veramente.org si rinnova e avvia la partnership con riusa.eu Nuovo sito web, nuova gestione dei commenti, nuova newsletter. La grafica è più o meno la stessa, ma sotto il cofano la macchina è completamente nuova.Veramente... 1705 views redazione
Acqua pubblica, riprendiamoci il futuro!
Acqua pubblica, riprendiamoci il futuro! L'acqua è un diritto, non una merce. Fermiamo l'art.23 bis."Acqua pubblica, riprendiamoci il futuro!". Questo il titolo del documento finale del Secondo Forum I... 1504 views francesco_avesani
Io non so chi sono
Io non so chi sono Paolo Arena è molto preoccupato per il crollo di vendite nei negozi del centro storico di Verona in seguito all'apertura di Adigeo.Lo stesso Paolo Arena era ai ... 1919 views dartagnan