Poco sopra Negrar, in località Castèl, é in atto uno sbancamento autorizzato che sta mettendo a repentaglio la sicurezza dei cittadini e la stabilità del terreno. Con questi interventi si preparano le frane prossime venture.

 

.

.

"Nella notte compresa tra il 10/11 luglio 2011 nei pressi della mia abitazione più esattamente sulla curva in cui è posizionato il cartello stradale " Castel", è crollato, a seguito di un violento temporale, un cipresso secolare in mezzo alla strada.

Preciso che il prezioso albero, a causa degli sbancamenti prodotti nel territorio sottostante , si trovava con le radici recise e non più affondate nella terra.

Penso sia palese quanto la situazione in questo sito sia stata pericolosa: "per caso" non è passato nessuno con la macchina o a piedi.

Inoltre in quella curva vi è un'altro cipresso che " sta in piedi per miracolo".

Vorrei quindi allertare le autorità competenti sulla pericolosità con cui procedono i lavori: gli sbancamenti continuano infatti in questi giorni a rimuovere il terreno, creando una specie di vuoto tra la mia casa, la strada e l'abitazione sottostante. Tutto ciò fa temere un crollo che comprometta la stabilità del versante e minacci la sicurezza della viabilità della strada immediatamente sovrastante.

Inoltre.

Poichè tale opera altera la bellezza naturale del luogo, e poichè tale opera è soggetta a speciale protezione dell'autorità (vincolo paesaggistico) in quanto ricompresa nell'elenco delle aree dichiarate bellezze naturali, ai sensi della legge n. 1497/39, così come indicato nel decreto legge n. 312 del 29 giugno 1985 convertito con legge n. 431 in data 28 agosto 1985 e seguenti aggiornamenti, segnala quanto sopra affinchè gli uffici in indirizzo possano avviare opportuni accertamenti per verificare se tali opere godano di tutte le autorizzazioni regionali e comunali così come previste dalla predetta normativa o se invece, in assenza totale o parziale delle stesse, debbano considerarsi eseguite in violazione dell'art. 734 del codice penale nonchè del reato previsto e punito dall'art. 1 sexies legge n. 431/85".

Staremo a vedere!

Contenuti correlati

Oggi è nato a Bologna PAN Italia
Oggi è nato a Bologna PAN Italia L'associazione mondiale PAN (Pesticide Action Network) da oggi ha una sezione italiana, nata con il contributo di operatori e di associazioni presenti su tutto ... 659 views Mario Spezia
La Verona che sognamo
La Verona che sognamo Sabato 7 marzo ore 9.30 tutti al Polo Zanotto per il Convegno sulla mobilità.Da molti anni a Verona i temi della mobilità sono affrontati dando la priorità all'... 613 views Mario Spezia
Uber economy 6: stupidera
Uber economy 6: stupidera I social media sono uno strumento di controllo politico, e la frivolezza dei contenuti veicolati è funzionale a questo controllo. Non solo facebook e compagnia ... 805 views Michele Bottari
Papillon
Papillon "Catturate Papillon, è un orso pericoloso"M49 è già stato catturato e imprigionato in Trentino, ma è riuscito a scappare da un recinto elettrificato con corrent... 1413 views micdallo
Un nuovo piano casa?
Un nuovo piano casa? Italia Nostra propone di bloccare gli enormi incentivi alle rinnovabili recuperando 12 miliardi di euro da investire in un piano nazionale di messa in sicurezza... 495 views italia_nostra
Il nuovo collettore del Lago di Garda
Il nuovo collettore del Lago di Garda Cerchiamo di capire lo stato dell'arte e le diverse posizioni espresse in merito al progetto di costruzione di un nuovo collettore per lo smaltimento dei liquam... 893 views Mario Spezia
Sondaggio sul traforo?
Sondaggio sul traforo? "Lo faccio io".Verona-In intervista il re dei sondaggisti italiani Renato Mannheimer.       Renato Mannheimer è oggi il leade... 631 views michele_domaschio
Acqua: il comitato diffida l'AATO
Acqua: il comitato diffida l'AATO Il comitato "Acqua e Beni Comuni" pretende l'attuazione dell'esito dei referendum per l'acqua senza profitti. Depositata la diffida all'aato veronese.Dopo quatt... 553 views comitato_veronese_acqua_e_beni_comuni