Giunge alla quarta edizione il Festival Verona Poesia, che dal 16 al 21 marzo porta in città numerosi appuntamenti dedicati a un'arte ancora necessaria ma spesso bistratta

È giunto alla sua quarta edizione il Festival Verona Poesia, promosso dall'Istituto internazionale per l'Opera e la Poesia e dalla Società Letteraria di Verona, con il patrocinio dell'Unesco e il contributo della Regione Veneto. Da domenica 16 a venerdì 21 marzo propone un ricco programma di appuntamenti.

Vi saranno incontri con poeti nazionali e non, un dibattito tra critici sulla condizione della poesia contemporanea, un convegno internazionale ed una rassegna cinematografica dedicati a Shakespeare, o meglio a "Shakespeare e la Repubblica di Venezia", con proiezioni in Sala Montanari in lingua originale e sottotitolate, a cura di Gianfranco De Bosio.

Tra i titoli in programma Romeo and Juliet di George Cukor, 1936 (martedì, ore 22.30) e Otello di Orson Wells, 1952 con sottotitoli in italiano (mercoledì, ore 22.30). L'evento principale del Festival sarà la serata alla Gran Guardia con il poeta Evghenij Evtushenko, il massimo cantore russo che ha sottolineato l'amaro passaggio epocale tra l'Unione Sovietica e l'attuale Russia, prevista per giovedì 20 marzo alle ore 21.

L'edizione 2008 si arricchisce anche sotto il profilo dell'organizzazione, cui concorrono importanti realtà culturali, come l'Università di Verona, l'Istituto universitario Lingue Moderne IULM di Milano, la Fondazione Levi Montalcini, la Scuola del Piccolo Teatro di Milano, il Conservatorio dall'Abaco di Verona.

Dopo la tavola rotonda (di domenica) su "Prospettive e linee di ricerca della poesia oggi", che ha visto la partecipazione di Andrea Afribo, Andrea Cortellessa e Daniele Piccini, tre autori di recenti antologie della poesia del Novecento, nei giorni di lunedì, martedì e mercoledì la Gran Guardia ospita un Convegno di Studi Interdipartimentale dedicato alle Ri-Letture shakespeareane nell'anno del 60° Festival Shakespeariano di Verona che animerà l'Estate Teatrale Veronese al Teatro Romano ma anche le vie e le piazze cittadine.

Tra gli appuntamenti da segnarsi mercoledì alle 21 in Sala Montanari presso la Società letteraria Andrea Afribo, Renato Baldi, Elisabetta Cristoforetti, Gaia Guarienti parleranno di Amore e morte e della poetessa Sylvia Plath, una delle più grandi poetesse statunitensi del Novecento, morta suicida nel 1963 all'età di trentuno anni; venerdì 21 alle 17 in Sala Montanari, in occasione della Giornata mondiale della poesia, si parlerà invece di Cristina Ali Farah, una presentazione a cura della Fondazione Levi Montalcini. La sera, alle 21 presso la Basilica di San Fermo, la Scuola del Piccolo Teatro di Milano metterà in scena, in collaborazione del Conservatorio Evaristo Felice Dall'Abaco di Verona, Le Laudi di Jacopone da Todi (Detto dell'Inferno; Dal Limbo; L'Annunciazione; Alla porta di Betleem; Gerusalemme, casa di Cristo e Maria; Donna del Paradiso) a cura di Gianfranco De Bosio.

Durante la durata del festival sarà anche possibile ascoltare in Sala Montanari l'installazione sonora di Luca Richelli, Le voci dei poeti. Il presidente della Società Letteraria Alberto Battaggia sottolinea il valore della poesia, spesso trattata come la cenerentola delle arti, ma nonostante tutto praticata "e necessaria", tramite cui "si continua a sognare, a vivere, ad amare". E il regista Gianfranco De Bosio, responsabile scientifico dello Iop, auspica addirittura che tra due anni la nostra città possa avere la più grande manifestazione europea della poesia, capace di rivaleggiare con il Festivaletteratura di Mantova.

 

Per il programma completo della manifestazione si rimanda a questo sito.

Contenuti correlati

I vigneti di Spiazzi
I vigneti di Spiazzi Siamo andati a vedere come stanno in salute i nuovi vigneti impiantati a Spiazzi sul monte Cimo e in località Colièl.Il Monte Cimo è a quota 956 m. Da lassù si ... 2349 views Mario Spezia
Traforo a ostacoli
Traforo a ostacoli Il 'pròget' non piace più a tutti. Gli anti-traforo contano nuovi, insperati alleati. E nella maggioranza si aprono le prime crepe, visibili e invisibili.L'unit... 1443 views Michele Bottari
La tecnologia cattiva
La tecnologia cattiva Lunedì 3 febbraio, ore 21, presso il teatro Modus a San Zeno, Verona, l'ultimo incontro sulla tecnologia digitale. Fa più bene o male? Vincerà il dr. Jekyll o m... 3092 views Michele Bottari
Restauriamo le fontane!
Restauriamo le fontane! L'associazione ..ergo.. propone il restauro e il recupero funzionale di una fontana di percolazione, all'insegna di un pragmatico eco-attivismo.Quando anni fa i... 1773 views sergio_bonato
Partecipa alla consultazi​one Ue sull'inqui​namento dell'aria
Partecipa alla consultazi​one Ue sull'inqui​namento dell'aria la Commissione europea ha aperto a fine dicembre una consultazione pubblica sulla qualità dell'aria per chiedere a semplici cittadini, associazioni ed esperti q... 1327 views andrea_zanoni
La Svizzera contro i pesticidi
La Svizzera contro i pesticidi In 9 mesi sono stati raccolte più di 110.000 firme convalidate per l'iniziative popolare federale «Acqua potabile pulita e cibo sano – No alle sovvenzioni per l... 1816 views Mario Spezia
Un albero per ogni nato
Un albero per ogni nato Sboarina e Tosi piantano alberelli per celebrare i nuovi nati veronesi. Si apprezza il gentile gesto, ma si spera coerenza anche in altre scelte ambientali dell... 2048 views dallo
Fiera del riso o fiera di Cosa Nostra?
Fiera del riso o fiera di Cosa Nostra? Benny Calasanzio, giornalista siciliano residente a Verona scrive questa lettera a Miozzi, che ospita Dell'Utri alla Fiera del riso.Gentile Sindaco, da gennaio ... 1772 views benny_calasanzio