Evitare le multe per gravi motivi di sicurezza. I cittadini di Verona imitino il loro primo cittadino.

Beh non sono proprio come Tosi, ma a volte mi piacerebbe esserlo.

No non quelle volte che se la prende con la magistratura o che indossa magliette stravaganti, o ha atteggiamenti che sembrano lievemente razzisti; quello non interessa poi molto alla gente.

Ma quando ai cittadini veronesi se parla de schei (soldi) allora le coscienze si risvegliano in modo miracoloso.

Così in molti sono rimasti stupiti del fatto che l'auto di scorta del Sindaco non possa essere multata.

Ma il Comune ricorda che "Il sindaco è sotto scorta per motivi seri. Chi è alla guida dell'auto è il responsabile della scorta e la legge gli assegna la discrezionalità sulla velocità che ritiene più opportuno adottare in quel momento. Stesso dicasi per i parcheggi: la scorta ha il compito di lasciare l'auto il più vicino possibile al sindaco proprio per garantirne l'incolumità. Siamo al cospetto di polemiche sciocche ".(Fonte Corriere della Sera).

Ovviamente il tutto è legittimo e non vale solo per il nostro Sindaco ma per innumerevoli politici e funzionari dell'italica penisola. Però resta l'amaro in bocca del cittadino che è stanco di essere trattato come suddito e che vorrebbe magari vedere i suoi rappresentanti in Comune prendere più spesso i "mezzi pubblici", tanto pubblicizzati.

E allora lasciatemi protestare con un po' di ironia. E se volete fatelo anche voi. Scaricate e stampate questo cartello in formato A4 e attaccatevelo alla vostra auto blu, sperando nella clemenza delle forze dell'ordine.

Contenuti correlati

Veramente.org si rinnova e avvia la  partnership con riusa.eu
Veramente.org si rinnova e avvia la partnership con riusa.eu Nuovo sito web, nuova gestione dei commenti, nuova newsletter. La grafica è più o meno la stessa, ma sotto il cofano la macchina è completamente nuova.Veramente... 1810 views redazione
Le osservazioni del WWF sull'Adige
Le osservazioni del WWF sull'Adige il presidente onorario di WWF Veneto e il presidente di WWF Verona spediscono a tutte le autorità di bacino le loro osservazioni sulla gestione del fiume Adige.... 2904 views averardo_amadio
Panchina dell'amore o dell'odio?
Panchina dell'amore o dell'odio? Tosi cerca di riqualificare la propria immagine attraverso pagliacciate di dubbio gusto. Ma la panchina dell'amore ha il bracciolo anti-barbone, esattamente com... 2605 views Michele Bottari
Cresce la povertà
Cresce la povertà Sempre più poveri in Italia. Ma poveri rispetto a che? Le statistiche ufficiali sono al servizio del pensiero dominante, unicamente devoto al Prodotto Interno L... 1399 views Michele Bottari
Il presepe di Negrar 2018: riflessioni di un perdigiorno
Il presepe di Negrar 2018: riflessioni di un perdigiorno Una analisi nitida, dissacrante ed incisiva del divario incolmabile che si è venuto a creare nel nostro immaginario collettivo tra il paesaggio immaginato e il ... 2753 views gabriele_fedrigo
Vigneti
Vigneti La monocoltura intensiva comporta una serie di problemi nuovi, che vanno capiti ed affrontati in maniera nuova. Questa è la nostra proposta. Si sa, ognuno ... 2317 views Mario Spezia
Alla ricerca della Tulipa sylvestris
Alla ricerca della Tulipa sylvestris Resoconto di una camminata sul Baldo alla ricerca di un fiore davvero raro.Se la ricerca doveva essere difficoltosa, ebbene stavolta lo è stata di più! Nubi bal... 2170 views daniela_zanetti
Il pifferaio di Cupertino
Il pifferaio di Cupertino Partecipiamo con scarso trasporto al dolore per la perdita di Steve Jobs, presunto mago dei PC. Il genio che ha trasformato una parte dell'umanità in automi, re... 2131 views dallo