Il WWF Italia promuove il Convegno "Il monitoraggio della biodiversità nella Rete Natura 2000" per favorire un confronto tra enti gestori di Siti d'Importanza Comunitaria (SIC) e Zone di Protezione Speciale (ZPS) sulle modalità di valutazione dello stato di habitat e specie prioritarie. Venerdì 14 Dicembre 2012 Ore 9.00‐18.00 Teatro Centrale Carlsberg Via Celsa 6 ‐ Roma

Sarà anche occasione per presentare una valutazione aggiornata dello stato della conservazione nelle oasi WWF appartenenti in tutto o in parte a Rete Natura 2000.

Si tratta di un primo "monitoraggio" per il quale è stato predisposto un metodo di valutazione "speditivo" e basato sulla "conoscenza" diretta delle aree da parte dei gestori e degli esperti delle oasi (expert based), che, comunque, non esaurisce quanto previsto dalle direttive europee in materia. Infatti, la direttiva "Habitat" 92/43/CEE richiede obbligatoriamente che gli Stati membri garantiscano la sorveglianza dello stato di conservazione (art.11) e che ogni sei anni elaborino una relazione sull'attuazione delle disposizioni adottate nell'ambito della direttiva "Habitat" (art.17) e dalla Direttiva "Uccelli" 2009/147/CEE ‐ ex 79/409/CEE (art.12).

All'iniziativa del WWF ha aderito anche il Corpo Forestale dello Stato che intende avviare la raccolta dati nelle aree SIC che gestisce direttamente.

Delle 114 Oasi WWF, 74 sono anche SIC o ZPS, mentre il Corpo Forestale dello Stato sovraintende a 130 Riserve naturali dello Stato di cui 110 sono comprese nella Rete natura 2000. Nel Convegno verranno illustrati i risultati di questo primo "monitoraggio" e soprattutto verranno evidenziate le criticità ed emergenze su cui concentrare l'attenzione di conservazione. S'intende promuovere anche un confronto con le attuali linee guida preparate dal Ministero dell'Ambiente con il contributo di ISPRA, favorendo uno sguardo più ampio su esperienze di altri soggetti europei che seguono la gestione di reti di aree protette.

PROGRAMMA

09.00 Presentazione e saluti



  • • Renato Grimaldi – Direttore generale per la Protezione della Natura e del Mare del ministero dell'Ambiente


  • • Cesare Patrone ‐ Capo del Corpo Forestale dello Stato


  • • Fulco Pratesi ‐ Presidente Onorario WWF Italia


  • • Vanessa Ranieri ‐ Presidente WWF Lazio




Modera Adriano Paolella Direttore Generale WWF Italia

10.30 Il monitoraggio nelle Oasi del WWF Italia ‐ Andrea Agapito Ludovici e Fabrizio Bulgarini (WWF Italia)

11.00 La rete BirdLife ‐ Claudio Celada (LIPU)

Il monitoraggio nel modello inglese di RSPB – Malcolm Ausdem (Royal Society for the Protection of Birds)

11.30 COFFEE BREAK

11.45 Il ruolo di EUROSITE ‐ Merijn Biemans (EUROSITE)

Un modello per il monitoraggio della conservazione e le sue applicazioni

pratiche nei siti Natura 2000 in Galles (UK) ‐ Clive Hurford (Countryside Council for Wales)

12.15 Le linee guida per il monitoraggio del Ministero dell'Ambiente ‐ Piero Genovesi, Stefania Ercole, Pierangela Angelini, Anna Alonzi (ISPRA)

12.35 Le Riserve gestite dal Corpo Forestale dello Stato ‐ Alessandro Bottacci (Corpo Forestale dello Stato)

12.55 La Rete Natura 2000 in Italia. Criticità e sviluppi ‐ Anna Giordano (WWF Italia)

13.15 PAUSA PRANZO

14.20 L'esperienza di monitoraggio della Regione Lombardia ‐ Antonio Tagliaferri (Regione Lombardia)

14.40 L'esperienza di monitoraggio della Regione Basilicata ‐ Antonella Logiurato (Regione Basilicata)

15.00 Studi e monitoraggi nelle Oasi della LIPU ‐ Claudio Celada (LIPU)

15.20 PAUSA

15.40 Programma Clima Osservatorio Oasi ‐ Antonio Canu (Società WWF Oasi)

16.00 Dai chirotteri ai contaminanti negli uccelli: esempi di progetti

di monitoraggio a rete nelle oasi del WWF in Abruzzo ‐ Augusto De Sanctis (Istituto Abruzzese Aree Protette WWF)

16.20 Ripristino e Conservazione delle Praterie aride dell'Italia centromeridionale

‐ Giovanni Buccomino (Provincia di Roma) e Francesca Paolella (Università degli Studi di Roma "Tor Vergata")

16.40 Conclusioni



  • • Eugenio Duprè ‐ Ministero dell'Ambiente


  • • Stefano Leoni ‐ Presidente WWF Italia


Contenuti correlati

Magani al posto della Gaudini
Magani al posto della Gaudini Franceschini ha designato per Verona, Vicenza e Rovigo lo storico dell'arte Fabrizio Magani, già responsabile a Verona per i beni artistici fino a quattro anni ... 1707 views Mario Spezia
La caccia causa l'aumento dei cinghiali
La caccia causa l'aumento dei cinghiali Gli animali selvatici hanno meccanismi di autoregolazione, almeno in condizioni naturali; gli interventi umani, come quelli legati alla caccia, sono la vera cau... 1572 views lac
Linux Day 2012 a Sommacampagna
Linux Day 2012 a Sommacampagna Sabato 27 ottobre, a Caselle di Sommacampagna, dalle ore 16, l'eco-sistema (operativo) entra nelle aziende. Nell'ambito del Linux Day, l'Officina OS3 presenterà... 698 views loretta
Angelo Cresco, con quale coraggio!!!
Angelo Cresco, con quale coraggio!!! Un politico condannato in via definitiva per corruzione e tangenti non dovrebbe occupare il posto che occupa e non dovrebbe avere una seconda volta la possibili... 4228 views Mario Spezia
3 giorni da birdwatcher
3 giorni da birdwatcher WINTERTIME BONIFICA DEL MEZZANO FE + brevi BRUSSA VE 3-5 gennaio 2019Dopo una fase di nebbia e meteo rovina-salute gli dei del Grande Nord regalano giorni fresc... 933 views maurizio_azzolini
Un fronte unico contro gli inceneritori
Un fronte unico contro gli inceneritori Documento unitario delle Associazioni/Comitati della Provincia di Verona che propongono la raccolta differenziata spinta e il trattamento dei rifiuti con impian... 924 views redazione
Prima volta
Prima volta Razzismo e manipolazione delle informazioni sono dovunque: siamo tutti veronesi. Eppure qualcosa sembra muoversi.Per la prima volta in Campania c'è stato un mov... 1047 views riccardo_orioles
I nostri migliori Palazzi venduti all' incanto.
I nostri migliori Palazzi venduti all' incanto. OGGI, alle 18, in bicicletta contro i nuovi barbari.Le scriventi associazioni organizzano per venerdì 17 ottobre alle ore 18 una biciclettata per protestare con... 744 views Michele Bottari