Fra viaggi, preventivi, consulenze, pareri, modifiche, tecnici interni, tecnici esterni, varie ed eventuali, in questi ultimi 7 anni l'assessore alla mobilità e viabilità ha speso un patrimonio. Risultati non se ne vedono.

 

Assessore, nol ghe ne imbroca una! Col traforo siamo al punto di partenza, con la tranvia siamo messi ancora peggio, il piazzale della stazione ormai è considerato una delle 7 vergogne d'Italia, la circonvallazione con i nuovi svincoli è più intasata di prima, la ZTL non sa più a che santo votarsi, i parcheggi non si pagano le spese.

La situasione è grave, ma non disperata. E' da un po' di tempo che vedo anch'io che non me ne va dritta una, così la scorsa settimana mi sono deciso e sono andato dal mago Telma, che è uno dei più stimati consulenti del Comune di Verona, e il mago mi ha confermato che si tratta di sfiga. Mi ha assicurato che entro qualche giorno mi farà arrivare un potente antidoto a base di bratwurst, roba che viene giù direttamente da Norimberga.

Si dice che abbiate speso un patrimonio in consulenze senza cavare un ragno dal buco.

O Dio, per avere dei consulenti bravi, bisogna pagarli e, se vuoi che ti diano ragione, devi pagarli ancora di più. Su questo non si discute. Se poi, dopo aver fatto 50 viaggi a Roma e aver finalmente portato a casa un parere favorevole da uno degli studi più cari di Roma, vai a sbattere addosso a uno spigolo, che sarebbe più giusto di Cantone che è una parola dialettale, allora ti cascano le bal… scusa, volevo dire le braccia.

Come siamo messi con la filovia?

La filovia è pronta. Ho girato tutto il mondo per scegliere il modello, i colori sia esterni che interni, le iscrissioni, il tipo di segiolini, le imbottiture, il video con tacscrin, le maniglie per attaccarsi e il modello di tirache. Ho deciso perfino il clacson da usare per scantare la gente ferma sulle strissie pedonali. Si tratta solo di trovare una ditta che ci venda il filobus e una che faccia i lavori, cosa volete che sia?

Pare che i veronesi stiano riscoprendo il mezzo pubblico. A Santa Lucia il 40% dei visitatori ha preferito parcheggiare in fiera ed arrivare in centro con le nevette.

Sono rimasto sorpreso anch'io. Non avrei mai detto che potesse succedere una cosa del genere. A pensarci su bene ci sarebbe un bel parcheggio anche allo Stadio. Quasi quasi ci metto le navette anche lì. Certo che no s'à mai finìo de vedarghene!

Con la ZTL cosa avete deciso?

Quando sento questa parola mi viene il voltastomaco. Dall'opposisione abbiamo fatto una guerra furiosa contro la ZTL. Una volta arrivati a palazzo Barbieri  abbiamo permesso di parcheggiare dappertutto: in piazza Brà, in piazza Erbe, sotto gli arcovoli dell'Arena, fin davanti ai portoni della basilica di san Zeno, dentro all'Arsenale, dove volevano. E guarda te, questi mi chiedono di chiudere al traffico tutto il centro storico. Robe da matti, non riesco neanche a crederci. C'è una sola spiegasione, quella del mago Telma.

Come si spiega che, dopo aver realizzato i nuovi svincoli, la circonvallazione è ancora più intasata di prima?

E' presto detto: fanno apposta, si divertono a boicottarmi. Questa è gente che non ha niente da fare tutto il giorno e va su e giù per la circonvallasione per farmi un dispetto. Oppure si tratta di invidia. Vogliono mettermi in cattiva luce per bloccare la mia carriera politica.

Sarebbe a dire?

Con le prossime elezioni politiche (questione di mesi) il Sindaco di Verona diventerà di sicuro primo ministro e a me ha promesso il dicastero delle infrastrutture e trasporti. Quando uno arriva così in alto c'è sempre qualcuno che cerca di fargli del male. Posso capire un po' di invidia, ma questi stanno veramente esagerando. Dovrebbero essere contenti di avere un ministro come me, uno che, a parte la sfiga, ha rovesciato Verona come un calseto.

tirache =bretelle

calseto =calzino

imbrocar = azzeccare

cantòn = spigolo

no s'à mai finìo de vedarghene = non si finisce mai di scoprire novità

Contenuti correlati

10 agosto Concerto al Maso
10 agosto Concerto al Maso Un tempo c'era ma chi l'ha vista più, una gallina di nome Marilù: galline, asinelli, pappataci e pipistrelli, scarafaggi, vermicelli, angioletti e mosconi ... i... 780 views Mario Spezia
operafortefestival
operafortefestival Dal 21 giugno al 18 luglio al Forte Santa Caterina - via del Pestrino - teatro, cinema e musica. Programma completo.la nuova cittadella delle arti e della cultu... 867 views Mario Spezia
Esagerazioni
Esagerazioni Nei coccodrilli dedicati a Mandela, in questi giorni, si sta leggendo di tutto: che è stato uno dei personaggi più importanti del '900, che è stato un monumento... 924 views Michele Bottari
DillaTu
DillaTu Mercoledì 21 marzo 2012 dalle ore 18.00 fino a 20.00 a V E R O N A PrimaVera PoEtica.... I luoghi: un itinerario che parte da piazza dei Signori, con raduno sot... 757 views Mario Spezia
Terra e contadini per una società in transizione
Terra e contadini per una società in transizione A margine dell'assemblea nazionale ARI, un convegno aperto a tutti all'università di Verona. Sabato 31 gennaio a partire dalle 9:00Sabato 31 gennaio 2015 alle o... 1047 views loretta
Lettera sulla decrescita
Lettera sulla decrescita Credere che la decrescita, la tecnologia o qualunque altra cosa possano salvare il pianeta significa trascurare la complessità del mondo, la natura dell'uomo e ... 1158 views elia_frigo
Salvare il salvabile o distruggere tutto
Salvare il salvabile o distruggere tutto Le osservazioni dei Comitati e delle Associazioni al Piano d' Area Baldo-Garda presentato dalla Regione VenetoLa Regione Veneto ha presentato un Piano d' Area c... 780 views Mario Spezia
Gilbert, Ruskin, le Dolomiti e l'Unesco. Brindisi finale con il Prosec...
Gilbert, Ruskin, le Dolomiti e l'Unesco. Brindisi finale con il Prosec... Cerchiamo di capire come sono collegate le Dolomiti con Valdobbiadene.All'inizio ci furono alpinisti, scrittori e artisti. Poi arrivò l'emblema dell'Unesco e fu... 1780 views Mario Spezia