Ecome qua a scrìvar do righe su un argomento che me sta a cor: el decoro e la qualità dei foresti che vién in cità.

Ah scuséme: ò tolto in man, al posto dela pena, el stechìn e m'è sbrissià su la carta un toco de carne de porçèl che g'avéa infilà ne l'oturassiòn.

Ehhh, gh'è da dir che noantri no semo mìa massa bituè a tégnar tra i diéi la pena. Avéndoghelo sempre duro (i zoéni, beati lori!) semo bituè a tégnar in man qualcòss'altro!

Eco al donque: el nostro beneamato sindaco che un paro de jorni indrìo l'à dito qualcossa sul tipo de forésti che deve végnar in cità. Avarì savùo dela polemica par quei che magnàva un panéto stravacàdi davanti al municipio, drento ai giardini de la Brà e che giustamente i vigili i g'à fato la multa.

L'à fato ben el sindaco, ostréga! E poche, el ghe n'à dito.

Noàntri volémo turisti de qualità, orcodiose. E lo sotolinéo: orcodiose!

Gente che porta schéi e no morti de fame.

Tuto al più nei giardini de la Brà se pol métarghe le lapidi par quei porchi de magistrati che n'avéa fato le persecussioni!

Ah! Scuséme sa me son imboressà, ma quando la ghe vol, la ghe vol!

Gente de qualità, disèa. Guardì ala gente rispetabile come mi e come i me soci.

Gente onesta come el capo, che anca quando el se mete la canotièra da manovàl, el par un figheto de via Massini! Gente che laòra come so fiòl, che l'à dato vintisete esami in un ano: altro che quei quatro scansafadighe de foracorso e de studentéi del liceo mantegnùdi ancòra da so pare.

Gente de qualità ghe vol, no quei spussoni onti e sensa schéi che in Piassa Dante me ruìna la digestiòn.

Acqua e saòn ghe vol! Lavàrse de spesso, come à dato l'esempio el nostro sindaco in piassa Brà quando è stà promosso la squadra de balòn.

Gente de qualità come quei brai impresari che i quatro sassi no i vién a védarli, ma che i le tira su investendo tanta ma tanta pila.

No parlémo dopo de teròni, marochìni, negri, stracomunitari e compagnìa bela: lo savì come la penso.

Dài sindaco, continua come t'è fato finora, che te sì su la strada giusta!

Sule panchine méteghe anca i ciòdi, cosità no vedemo più morti de fame che se senta sora.

Fémola acogliente, sta cità, ma par gente seria!

I paneti digo! O quel'ostia de chebab da stracomunitari, digo, quando chi da noantri gh'è la carne con la pearà, le reguèste, i ciciòli o la coradìna. E che dai dodése Apostoli o dal Calmiér te pol magnàr par sentoçincuantaeuro a molòna. Vuto métar?

Ma adesso scuséme: g'ò da tiràr un ruto e desgropàr la pansa. Ieri sera ò magnà dei ossi de porco màuchi e ‘na scaretà de fasòi imbogonadi e, avéndoghe na certa età, bisòn star atenti a molàr le scorése … che no le devénta minestròn.

Stéme ben! E me racomando, butéi, el mantra (ma che casso elo?) decoro finessa e qualità.

El vostro Enso.

PS Desmentegavo na roba: de solito la gente fina, decente e de qualità, quela nostrana intendo, la parla e la scrive in taliano. Eco, fèmo la classica ecessiòn, parché se no, par mi e i me soci, la se mete gran mal. Che i ne para tuti fora dale bale a scarpàde nel cul.

Contenuti correlati

Dieci motivi per dire no agli OGM
Dieci motivi per dire no agli OGM L'A.Ve.Pro.Bi. pubblica un interessante lavoro che demolisce la propaganda pro-OGM ed elenca alcuni buone ragioni per tenere alla larga i cibi geneticamente mod... 1184 views Michele Bottari
Non c'è pace al Borgo degli Ulivi
Non c'è pace al Borgo degli Ulivi I nodi vengono al pettine. A Quinzano non si vive più.Come avevamo previsto, la popolazione di Quinzano comincia a subire le conseguenze di questa assurda inizi... 1221 views Mario Spezia
Il caveau dei semi del mondo si è inondato
Il caveau dei semi del mondo si è inondato La banca dati artica dei semi del mondo a rischio dopo che il permafrost si è sciolto. Nessun seme è stato perso, ma la capacità del sistema di proteggere la ba... 1725 views redazione
Il massacro del SIC
Il massacro del SIC Qui si possono osservare le contrade poste sul versante orografico sinistro del Vajo Borago: da nord verso sud Costagrande, Canova, Scalucce, Monte Mezzano e la... 3146 views Mario Spezia
A Malles vince il no ai pesticidi
A Malles vince il no ai pesticidi Al Referendum ha partecipato il 69% dei cittadini di Malles. Il 75% dei votanti si è espresso contro l'uso dei pesticidi nel territorio comunale. La popola... 1075 views Mario Spezia
Conservare o distruggere?
Conservare o distruggere? Dobbiamo salvare, recuperare e conservare il patrimonio archeologico, storico e ambientale che è sopravvisuto all'incuria del tempo e alla nostra cupidigia, opp... 1505 views Mario Spezia
Land grabbing e distruzione del territorio collinare
Land grabbing e distruzione del territorio collinare A proposito di corsa alla terra, fa poca differenza che si pianti jatropha in Senegal o vigneti in Valpolicella: si tratta comunque di accaparramenti a scopo di... 1296 views Mario Spezia
La macchina per scrivere
La macchina per scrivere Non si tratta dell'attrezzo per dattilografare, ma di un software che, da solo, scrive articoli da pubblicare via web. Un'altra tegola per i giovani in cerca di... 1130 views Michele Bottari